• Marzia

Una famiglia moderna - Helga Flatland



Da una delle più importanti scrittrici norvegesi emergenti, il ritratto dolceamaro di una famiglia che si trova a un punto di svolta.

«Ci stiamo lasciando»: tre brevi, semplici parole che innescano un terremoto. Quando Liv, Ellen e Håkon arrivano a Roma insieme ai genitori per festeggiare il settantesimo compleanno del padre, tutto si aspettano tranne quello che sta per accadere: i genitori annunciano che hanno deciso di divorziare. Scioccati e increduli, i fratelli cercano di venire a patti con questa decisione, che inizia a riecheggiare nelle case e nelle famiglie che hanno a loro volta creato e li costringe a ricostruire la narrativa condivisa della loro infanzia e della loro storia familiare, ma soprattutto a ripensare la propria visione sulle relazioni di coppia. Liv, la sorella maggiore, sprofonda in una crisi che inevitabilmente si riflette sul suo matrimonio; Ellen soccombe di fronte alla difficoltà di conciliare la distruzione familiare con il suo desiderio di avere un bambino a tutti i costi; e infine Håkon, inizialmente convinto della propria emancipazione, si scontra con la consapevolezza di non aver ancora davvero tagliato il cordone ombelicale.

Premiato dai librai norvegesi come miglior libro dell’anno e in testa alle classifiche di vendita, Una famiglia moderna è un commovente romanzo fatto di rimpianti, affetti e intuizioni rare, che ci incoraggia a osservare un po’ più attentamente le persone a noi vicine e ci rivela che non è mai troppo tardi per cambiare.


PSICORECE

Sul fatto che sia un bel romanzo, commovente e per certi aspetti motivante, concordo, aggiungerei anche che è ben scritto, scorrevole e nel complesso piacevole anche perché l'autrice ricorre spesso all'ironia e non sconfina mai nel dramma o nel tragico ma rimane sempre su toni leggeri pur affrontando tematiche non sempre allegre.

Il pregio più grande di questo libro però sta nell'aver portato in narrativa le basi sulle quali si fonda una delle scuole di psicoterapia più diffuse.

Mi ritrovo spesso a spiegare ai miei pazienti che esistono diversi indirizzi di psicoterapia e mi rendo conto che il concetto non sia di facile comprensione per i non addetti ai lavori. Ecco, in questo romanzo potrete trovare l'ideologia sulla quale si fonda l'approccio sistemico relazionale alla famiglia.

Mi spiego. L'autrice racconta di come la separazione dei genitori generi nei figli, adulti, autonomi, indipendenti, una serie di scossoni e di riflessioni che si riversanoa cascata nelle loro vite e nelle loro famiglie. La decisione dei genitori "ci stiamo lasciando" sposta tutti gli equilibri della famiglia e si ripercuote su tutte le relazioni (tra i genitori e i figli, tra i fratelli e investe come un fiume in piena anche le relazioni che i figli hanno al di fuori della famiglia d'origine).

Il romanzo descrive minuziosamente tutti i cambiamenti che questa separazione ha generato e il percorso che viene fatto dai protagonisti per ricreare un nuovo equilibrio, spiega quindi quello che accade nel "sistema famiglia" nel momento in cui c'è un cambiamento delle dinamiche preesistenti e spiega soprattutto che all'interno di un determinato nucleo ogni soggetto è connesso all'altro pur mantenendo la propria individualità e unicità e che l'azione del singolo, in qualche modo, si ripercuote su tutto il sistema.

Non c'è solo da leggere una storia interessante ma c'è anche da imparare! ;)

Buone letture!

Titolo originale: En moderne familie

Editore: Fazi Editore

Collana: Le strade

Pagine: 310

Codice ISBN: 9788893257664

Prezzo cartaceo: € 18

Data pubblicazione: 12-07-2022

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti