• Marzia

Nella Setta - Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni





C’è un mondo oscuro che si muove fra potere, politica e business. Un mondo che si costruisce sulla pelle non dei più deboli, ma di persone che vivono momenti di difficoltà. Alla violazione psicologica si affianca spesso una violenza ancora più devastante, profonda e sconosciuta. A vivere in questo mondo sotterraneo sono quattro milioni di italiani. Sono il vostro edicolante, la ragazza che vi prepara il cappuccino al bar la mattina, la signora simpatica che incontrate sull’autobus andando al lavoro o il vostro odiatissimo vicino. Sono persone inghiottite in quella zona grigia – che nel nostro paese soffre di un inspiegabile vuoto normativo – che s’annida al confine fra l’adesione a un nuovo culto e la manipolazione psicologica. Abusi sessuali ed economici, violenze fisiche, vite distrutte e piccoli imperi sono colonne portanti di questo allarmante universo misterioso. Per raccontarlo, Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni hanno viaggiato lungo tutta l’Italia. Si sono infiltrati in alcune comunità, hanno incontrato adepti ed ex membri, parlato con esperti e indagato i gangli politici ed economici che rendono queste organizzazioni così potenti e aggressive. Ne emerge un quadro sconvolgente e inaspettato, che attraverso documenti inediti e ricerche investigative puntuali mostra tutti gli abusi a cui gli adepti sono sottoposti. Dalla sconvolgente comunità del Forteto nel Mugello, dove bambini venivano costantemente violati, fino alla sconosciuta comunità torinese dei monaci Durjaya, da Scientology alla città stato di Damanhur, passando da pedinamenti e pedofilia, Nella setta restituisce un’immagine inquietante e incredibile dell’occulto nel nostro paese.



Ci si imbatte, a volte, in qualche articolo di giornale o in qualche dibattito televisivo che affronta la tematica trattata in questo libro. Sparisce qualcuno e puntualmente una delle ipotesi proposte dai media e discusse nei salotti televisivi è che lo scomparso in questione sia “finito in qualche setta”.

Ma cosa sono le sette? Quali sono e come funzionano? Come si entra in una setta e cosa accade dopo?


Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni hanno risposto a queste domande dopo aver svolto un lodevole e minuzioso lavoro di ricerca. Hanno infatti raccolto dati e testimonianze, hanno visionato bilanci, visure camerali, documenti e hanno dato una voce ad un mondo che tende ad essere silenzioso, muto, un mondo che si nasconde volutamente perché, si sa, è nella scarsa informazione che l’illecito si muove meglio e si potenzia.


“Nella Setta” è un’inchiesta giornalistica ben strutturata ed esaustiva che apre le porte sul mondo sconosciuto di alcune tra le più importanti organizzazioni religiose o simil-religiose, da Scientology alla città stato di Damanhur, dal Forteto del Mugello alla comunità piemontese Durjaya e alla Soka Gakkai ma anche ad altre comunità più piccole e meno note. Gli Autori spiegano come queste associazioni siano in realtà luoghi all’interno dei quali frequentemente si verificano plagi, soprusi e illeciti di diverso tipo che talvolta sconfinano nell’abuso e nel maltrattamento sia fisico che psicologico. Il ruolo della donna viene descritto come marginale, inferiore, talvolta alla stregua di una schiava. Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni illustrano inoltre i numerosissimi legami politici e gli sbalorditivi volumi d’affari che ruotano attorno a queste organizzazioni.


Apprendere, numeri alla mano, la portata delle adesioni (quattro milioni in Italia) fa rabbrividire. Conoscere l’entità delle donazioni elargite dagli adepti è assolutamente sconvolgente ma ancora di più lo è scoprire che molti di loro hanno perso casa e risparmi per sostenere la propria ascesa in una di queste “sette”. Le testimonianze raccolte dagli Autori sono documenti preziosi che spiegano dettagliatamente le tecniche di reclutamento utilizzate: il love-bombing (esagerate manifestazioni di affetto, stima e amicizia), la manipolazione mentale (che induce dipendenza emotiva acritica), lo spionaggio e la creazione di dossier personali (da utilizzare per screditare chi volesse uscire), richieste di lavoro estenuante a titolo gratuito, richieste di ingenti somme di denaro, richiesta di fedeltà assoluta al guru, alla guida spirituale o al maestro.

Realtà decisamente inquietanti.


Da professionista operante nell’ambito psichiatrico ho trovato, in questo libro, grandi spazi di riflessione soprattutto relativamente alla povertà emotivo/affettiva che emerge sul piano sociale odierno. È come se la società, così come è strutturata, non fosse adeguata a rispondere ai reali bisogni della gente che, per questo motivo, cerca ovunque una sorta di affiliazione, di identità e di protezione comunitaria du cui si sente sprovvista.

Un libro che senza dubbio desta molto interesse. Leggetelo, leggetelo, leggetelo!


Titolo: Nella Setta

Autori: Flavia Piccinni, Carmine Gazzanni

Prezzo: € 18,50

Editore: Fandango

Collana: Documenti

Pagine: 224

EAN9788860445780

0 visualizzazioni

©2019 di Un libro, una tazza di tè e il camice bianco. Creato con Wix.com