©2019 di Un libro, una tazza di tè e il camice bianco. Creato con Wix.com

  • Marzia

La seconda porta - Raul Montanari




Milo Molteni, pubblicitario di fama nazionale che opera nell’ambito sociale, dopo il decesso improvviso dei coniugi anziani e terribilmente anticipatici che abitavano al piano superiore, acquista il loro appartamento pensando così di ampliare il proprio.


Pensando... appunto. Sì, perché al di là dei progetti, dell’organizzazione e delle intenzioni, dietro la porta, c’è un’incognita imprevedibile capace di sconvolgere la routine e smuovere la coscienza.

Nel nuovo appartamento Milo scopre una porta, un ingresso secondario, qualcosa che c’era sempre stato ma nessuno aveva mai notato, un varco oltre il quale, un giovane migrante cercherà rifugio dal proprio passato ma anche da un presente incerto e misterioso.


È un romanzo ricco di immagini simboliche tra le quali spicca la seconda porta. Una porta che, tramite una scala buia e angusta, conduce all'esterno e collega l'appartamento con i locali esterni adibiti alla raccolta della spazzatura. È una storia coinvolgente e attuale che tiene il lettore costantemente in bilico tra realtà e finzione, verità e bugie, bene e male.


Bisogna leggerlo per cogliere ogni sfumatura, per interpretare le immagini e le vicende e per lasciarsi trasportare in un viaggio della coscienza.


Una metafora ben riuscita della vita dove, nonostante i tentativi di tenere tutto sotto controllo, sovente accadono fatti inaspettati che scuotono le fondamenta delle ideologie e delle abitudini.

Buona lettura!




Titolo: La seconda porta

Autore: Raul Montanari

Editore: Baldini+Castoldi

Pagine 348

ISBN-10: 8893882051


9 visualizzazioni