©2019 di Un libro, una tazza di tè e il camice bianco. Creato con Wix.com

  • Marzia

Il Seggio Vacante - J.K. Rowling




Quando Barry Fairbrother muore inaspettatamente a poco più di quarant'anni, la piccola città di Pagford piomba in stato di shock. Pagford ha tutto l'aspetto di un'idilliaca cittadina inglese, con un mercato su una piazza acciottolata e un'antica abbazia: ma dietro questa maschera si cela una città in guerra. Dissidi tra ricchi e poveri, adolescenti in lotta con i genitori, le mogli con i mariti, gli insegnanti con gli studenti… Pagford non è ciò che sembra.

E il seggio vacante lasciato da Barry nel consiglio parrocchiale diviene la causa scatenante della  più grande guerra che la città abbia mai vissuto. Chi trionferà in quest’elezione colma di passioni, doppiogiochismi e rivelazioni inaspettate? Un grande romanzo su una piccola città, The Casual Vacancy è il primo libro per adulti di J.K. Rowling. L'opera di una narratrice senza eguali.


La Rowling è passata dall'atmosfera magica di Hogwarts a quella cupa di Pagford, un cambiamento decisamente netto di genere, ambientazione, stile e pubblico.

Questo è infatti il primo romanzo dedicato ai lettori adulti e segna forse il desiderio dell'Autrice di dimostrare la sua abilità fuori dalle mura di Hogwarts.

Abilità che personalmente trovo indubbie soprattutto per l'incre

dibile capacità di costruire storie intricate e tratteggiare personaggi estremamente complessi, rendendo comunque tutto il suo mondo molto accessibile al lettore.

La storia è ambientata in un piccolo paese di provincia, Pagford e si apre con un evento inaspettato e traumatico: il decesso di Barry Fairbrother. Barry è un professionista stimato e conosciuto che conduce una vita tranquilla con la sua famiglia e riveste anche un importante ruolo nel Consiglio amministrativo del paese che, con la sua prematura scomparsa, rimane vacante.

La morte di Barry riaccende tra i cittadini un'antica disputa incentrata su temi sostanzialmente legati all'emarginazione e all'intolleranza sociale. Alla periferia di Pagford e sotto la sua giurisdizione amministrativa, c'è infatti un quartiere popolare, Fields, che confina anche con un'altra cittadina, Yarvil, alla quale gli abitanti di Pagford vorrebbero "cedere" il dominio amministrativo non volendo investire denaro in quella zona.

Non ci sono incantesimi e magie a Pagford, ma solo una cupa battaglia tra due fazioni, la prima, quella in precedenza capitanata da Barry, che vorrebbe aiutare le famiglie disagiate dei Fields e integrarle nella società medio-borghese del paese e la seconda che si chiude irreparabilmente all'emarginazione.

LO SGUARDO DELLA PSICHIATRA: La prima cosa che mi verrebbe da dire è: nulla è come sembra! Una grande verità che, prima o poi, nella vita tutti ci ritroviamo a pensare. Ed è proprio così anche a Pagford dove, un evento inaspettato, fa evaporare l'apparenza di tranquillità, ordine e accoglienza per lasciare il posto a inquietanti sentimenti di rabbia, vendette, rivalse. L'animo umano viene ben caratterizzato dalla Rowling anche negli aspetti psicologici dei diversi personaggi. Non c'è che dire, per quanto mi riguarda, la regina d'Inghilterra è lei!

Buona lettura!





0 visualizzazioni