©2019 di Un libro, una tazza di tè e il camice bianco. Creato con Wix.com

  • Marzia

Frida. Una biografia di Frida Kahlo - Hayden Herrera






"Dipingo la mia realtà. La sola cosa che so è che dipingo perchè ne ho bisogno e dipingo tutto quello che mi passa per la testa, senza prendere in considerazione nient'altro"


Amo leggere biografie. Non mi accontento mai di conoscere un Autore leggendo ciò che scrive e non mi limito ad osservare l'opera di un Artista. Io voglio sempre sapere chi sta dietro alle parole di un libro, ai colori di un quadro, ai tasti di un pianoforte. Le persone, sono quelle che mi interessano. Sempre.

Se siete curiosi come me, la storia di Frida Kahlo, scritta da Hayden Herrera non potete perderla. E' semplicemente magnifica.

Herrera ripercorre tutte le tappe della vita di Frida e, come in puzzle, unisce i dati storici alle testimonianze, le pagine del diario personale  all'analisi dei dipinti prodotti nel medesimo periodo.

E' un libro pieno di voci. Tutti parlano di lei. Suo marito, Diego Rivera, gli amici, i critici d'arte, le amanti del marito, le sorelle, i medici. Ognuno ne traccia un profilo, racconta la propria esperienza, testimonia un pezzo di questa vita straordinariamente ricca e intensa seppur breve.

Frida appare come una donna dilaniata dalla sofferenza, estremamente abile nel gestire la propria immagine, socievole, aperta, stravagante, geniale, sempre tragicamene in bilico tra la voglia di vivere e il desiderio di morire.

"forse solo qualche giorno fa ero una ragazza che camminava in un mondo di colori. Ora vivo in un pianeta di dolore, trasparente come il ghiaccio".

Interessanti anche i cenni storici sulla realtà messicana e sulle rivoluzioni comuniste cui Frida ha preso parte e di cui è sempre stata promotrice.


La storia d'amore con Diego Rivera, la passione, i litigi, il divorzio, il secondo matrimonio appassionano tanto da avere la sensazione di leggere un romanzo.

Emergono chiaramente i tratti caratteristici delle relazioni simbiotiche,  patologiche. Pagina dopo pagina appare evidente come tra i due si sia  intessuto una sorta di filo invisibile che li ha tenuti uniti fino alla fine, nonostante entrambi mostrassero personalità particolarmente inadatte alla vita di coppia.

Frida è una donna esplosiva, dipendente, contraddittoria ma, allo stesso tempo, estremamente devota e bisognosa di attenzioni e cure.

Frida è talmente tanto che è difficile parlarne in poche righe e questo non è un libro che si possa recensire.

Questo è proprio un libro da leggere!


"Hanno sempre pensato che fossi una surrealista, ma non lo ero. Non ho mai dipinto sogni. Ho dipinto la mia realtà"

"Otto giorni prima di morire, quando le sue ore immerse nelle tenebre della fine ormai prossima, Frida Kahlo intinse il pennello in una vernice rosso sangue e scrisse il suo nome, la data e il luogo (...). Poi, in maiuscolo, tracciò il suo saluto finale alla vita: VIVA LA VIDA!"



Editore: Neri Pozza

Collana: Il cammello battriano

Anno edizione: 2016

Pagine: 415 p., ill. , Brossura

EAN: 9788854511651

#FridaKahlo #NeriPozza #Recensionelibro #UnabiografiadiFridaKahlo

0 visualizzazioni