• Marzia

Due come loro - Marco Marsullo




Shep ha trentasei anni, un’ex fidanzata di nome Viola, della quale è ancora perdutamente innamorato, e una professione insolita. Si occupa degli aspiranti suicidi e lo fa per conto di Dio, all’insaputa del Diavolo, ma anche per conto del Diavolo, di nascosto da Dio. È lui a decidere di volta in volta chi salvare dalle fiamme dell’Inferno. Riceve ogni mese una lista con i nomi, il luogo, la data e l’ora del suicidio. Tutto sembra andare alla grande finché nella lista non compare il nuovo fidanzato di Viola: un avvocatuccio stempiato sulla quarantina, buon partito per il desiderio di sistemarsi di lei. Shep esulta all’idea di accompagnare alla morte il suo rivale, cosí da potersi riprendere Viola. Però gli balza in testa una domanda: perché una persona in apparenza senza segreti vuole ammazzarsi? È allora che comincia la sua indagine.

«L’Inferno e il Paradiso sono oasi create a immagine e somiglianza di Dio e del Diavolo, come fossero le loro case al mare. Anche se vivono tra noi, spesso quei due staccano la spina e si rintanano lassú, o laggiú. E se in Terra combattono per accaparrarsi il destino di ogni singolo essere umano, nei loro manieri vogliono solo godersi i frutti del duro lavoro. Mica è facile gestire i buoni e i cattivi di un intero pianeta. Siamo quasi sette miliardi, eh. Per quanto riguarda Shep, però, la cosa principale da dire arrivati fin qui è che è riuscito a infinocchiarli entrambi. Né Dio né il Diavolo sanno che lui fa il doppio gioco. Immaginate di lavorare per due spietate società finanziare concorrenti, di nascosto, nello stesso tempo. Poi immaginate che i capi delle spietatissime società finanziarie siano i creatori del bene e del male. Fatto? Ora sapete perché Shep sta iniziando a perdere i capelli».


Ogni destino, Shapiro, deve compiersi. Fa’ quel che è giusto per te, – il Diavolo spegne la sigaretta, va in bagno e chiude la porta”. 


Un diavolo filosofo che cita Baudelaire e Vasco Rossi, ascolta Kety Perry e Amy Winehouse emettendo “sospiri pieni d’amore” e dispensando saggi consigli. 

Un Dio modaiolo, festaiolo, impertinente e canzonatorio che se gli parli dei tuoi problemi ti manda in analisi ribadendoti che comunque “la vida es un carnaval”. 

Poi c’è lui, Shep, 36einne insoddisfatto della vita, ancorato al passato e con il cuore imprigionato in una vecchia storia sentimentale.

Shep lavora per Dio e per il Diavolo come impiegato del ramo suicidi. 

Più precisamente per il primo deve convincere i soggetti, futuri suicidi, a resistere all’impulso e continuare a vivere, per il Diavolo deve invece assistere gli sventurati nel momento del trapasso. Shep alternativamente li accontenta entrambi ma, suicidio dopo suicidio, emergono in lui sempre più dubbi, sempre più difficoltà emotive e affettive che proverà ad affrontare con uno psicoterapeuta.


La penna di Marsullo ha dipinto una trama spassosa e surreale, ha caratterizzato i personaggi in modo squisitamente bizzarro e anticonformista ma ha anche saputo realizzare una azzeccatissima allegoria della vita. 

Ha raccontato di quei momenti di malessere in cui sembra di cadere in abissi sempre più profondi, momenti nei quali il dolore conduce al senso di colpa e ai grandi concetti di bene e male...  e allora, senza affrontare di petto le difficoltà, si ergono muri di difesa e si decide di stare nel mezzo, un po’ da una parte e un po’ dall’altra... un po’ con Dio, un po’ con il Diavolo.

Nel caso di Shep, c'è anche una strepitosa amica che, oltre a farci ridere, ci insegna, una volta in più, a non fidarci delle apparenze! Anche i matti hanno grandi risorse e Melinda ne ha da vendere! È un personaggio che ho adorato!

Acuto, brillante, irriverente, divertente ma anche profondo nella sua analisi dei meccanismi relazionali e delle dinamiche psicopatologiche che sottendono un disagio. 

Bravissimo Marsullo, naturalmente è un libro che bisogna leggere!



Autore: Marco Marsullo

Editore: Einaudi

Collana: Einaudi. Stile Libero Big

Pagine: 208

Prezzo 14.45 euro

ISBN: 9788858427002

#EinaudiStileLibero #EinaudiEditore #marcomarsullo #Duecomeloro #Recensione #Booklover #bookblogger #books

0 visualizzazioni

©2019 di Un libro, una tazza di tè e il camice bianco. Creato con Wix.com